Comunione alle coppie gay?

Si può dare la comunione a chi è in un’unione civile con un partner dello stesso sesso?

È tale unione un peccato mortale “manifesto” per cui secondo il canone 915 del CDC non gli può essere data la comunione? “Non siano ammessi alla sacra comunione gli scomunicati e gli interdetti, dopo l’irrogazione o la dichiarazione della pena e gli altri che ostinatamente perseverano in peccato grave manifesto”.


Risposta: Come a tutti/e coloro che accedono alla Comunione non faccio lo scrutinio del modo “particolare” in cui credono alla Presenza Reale (con o senza l’uso della parola o il concetto di “transustanziazione”), così ad una persona unita civilmente con un’altra persona dello stesso sesso “presumo” che stia in una relazione in cui l’esercizio della sessualità – benché possa essere presente non necessariamente lo sia – non è “intrinsecamente” ed “essenzialmente” implicito nel concetto stesso di unione civile.


Nel concetto di “unione civile” (a differenza di matrimonio) il significato “procreativo/genitale” non è essenzialmente implicito in quello di “relazione stabile”. Tale distinzione tra “matrimonio” e “unione civile” è fondamentale per un cattolico, perché solo così si evita di venire a identificare “relazione” tra due persone dello stesso sesso con “l’esercizio” della sessualità, cosa che invece nel matrimonio è dato e definisce il matrimonio in quanto tale. Possiamo “fare” l’amore ma non è necessario che lo facciamo perché stiamo insieme e viviamo la nostra relazione. Mentre nel matrimonio, se non “faccio” l’amore non osservo il matrimonio!


Per essere esplicito.

Se io sono in una unione civile con un altro uomo e vado a fare la comunione, e ci vado a far la comunione poiché in coscienza vivo la mia sequela a Gesù nella condizione propria del mio desiderio di amare e di avere una relazione stabile con qualcuno, il prete che mi dà la comunione non è obbligato a pensare che io abbia esercitato “sessualmente” la relazione in cui vivo. Così come il prete non è obbligato a pensare che coloro che si accostano alla comunione abbiano ben chiaro il concetto o l’espressione “transustanziazione”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...